CARLO COTTARELLI PER SPAZIO POLITICO

Standard

Spazio Politico ha intervistato il Professor Carlo Cottarelli, ex direttore del Fondo Monetario Internazionale, commissario alla spending review e capo dell’Osservatorio sui Conti Pubblici Italiani su alcuni temi di attualità. Ringraziamo il professor Cottarelli per l’interesse mostrato verso il nostro progetto.

Professor Cottarelli, lei è stato commissario alla spending review nel governo Renzi. In base alla sua esperienza, indicativamente a quanto ammonta la frazione di spesa pubblica “aggredibile” con tagli? Continua a leggere

C’ERAVAMO TANTO ODIATI

Standard

“Son passate ‘9 settimane e ½’, non so chi tra Salvini e Di Maio fa Kim Basinger e chi Mickey Rourke, ma non è ancora successo niente” sono state la parole di Matteo Renzi questo Martedì su La7 quando, ospite di Giovanni Floris, ha detto la sua in merito alle possibilità della Lega e del Movimento Cinque Stelle di sciogliere lo stallo istituzionale post voto. Aldilà della frizzante ironia che contraddistingue il politico toscano, qui unita alla sua proverbiale e fenomenale abilità di stare in televisione, il bacio poi però, simbolicamente ovviamente, Salvini e Di Maio come i due protagonisti del film, se lo sono dati davvero. L’ex Presidente del Consiglio non lo sapeva ma Berlusconi il giorno dopo si sarebbe fatto da parte e avrebbe dato carta bianca al leader leghista per parlare, di nuovo, con quello pentastellato. Nota: Forza Italia non voterà la fiducia all’eventuale nuovo Governo. Uno spunto per poter fare libera opposizione. Continua a leggere

REDDITO DI CITTADINANZA: SOLUZIONE O PROBLEMA?

Standard

Recentemente, in occasione della Marcia della Pace tra Perugia ed Assisi  del 20 maggio,  Beppe Grillo ha ribadito uno dei cavalli di battaglia dell’M5S, cioè la proposta di garantire un reddito di circa  780 euro mensili ai 9 milioni di italiani che vivono in povertà o sono a rischio di essa. Al discorso di Grillo, però, è seguito anche quello di Papa Francesco  presso gli operai dell’Ilva di Genova, dove il Pontefice ha espresso scetticismo verso tale misura. Ma andiamo con ordine.

Il reddito di cittadinanza tocca un tema delicato, specialmente in un paese come l’Italia che ancora sta arrancando per uscire da una lunga recessione, e dove  la povertà è ai massimi da oltre un decennio. Come si legge sul blog, per i grillini «non si tratta di una misura assistenzialista, ma di una vera e propria manovra economica», in grado di rimettere in moto l’economia e le Piccole e medie imprese. Vi sono ,però, una serie di crepe  in quello che apparentemente sembra una struttura indistruttibile. Continua a leggere