BISOGNO DI (LEGITTIMA) DIFESA

Standard

Dopo l’approvazione del Decreto Sicurezza, appena due giorni fa  la Camera ha dato il via libera all’approvazione del disegno di legge sulla legittima difesa, altro temo molto caro all’attuale vicepremier e inquilino del Viminale Matteo Salvini, di cui questo blog ha recentemente parlato. I voti favorevoli sono 373, i contrari 104 e gli astenuti appena 2. Ben 25 deputati del Movimento Cinque Stelle si sono pronunciati contrariamente, dando adito ad ulteriori lotte intestine nell’esecutivo, dopo quella ben nota sulla TAV. A fine mese il testo verrà vagliato dal Senato, ma la tramutazione in legge pare comunque molto vicina. Continua a leggere

La legge del più fesso

Standard

La legge del più fesso, tra giovani, informazione e politica

Diciannovesimo secolo. Due scelte: vita o morte. Darwin aveva ben chiaro il concetto di sopravvivenza, e secondo la sua teoria una e una sola specie poteva, a conti fatti, rimanere in piedi evitando di sopperire: quella (biologicamente) più forte. Ventunesimo secolo. Stesse scelte, ma la teoria del famoso scienziato Charles Darwin potrebbe essere rivisitata in chiave moderna. Volendola attualizzare alla realtà che ci circonda, potremmo intitolare la nuova teoria contemporanea dell’evoluzione “la legge del più fesso”, dalla sconfinata idiozia in cui il mondo sta precipitando.

Vuoi vivere bene? IGNORA!

“La felicità nelle persone intelligenti è la cosa più rara che io conosca.”. Così sentenziava Ernest Hemingway e il motivo sembra essere il seguente: stando alle esperienze di molti, le persone intelligenti (o minimamente dotate di materia grigia) tendono a non vivere bene la propria vita: troppo consapevoli del mondo che li circonda, preferiscono riflettere, contemplare l’esistente e questo provoca in loro una sconfinata, scoraggiante malinconia. Tutte cose che le persone più ignoranti (nel senso letterale del termine e che, cioè, rimangono avulsi rispetto a ciò che li circonda), trascurano insomma. E trascorrono la vita non curandosi di quello che accade al di là del proprio naso, coscientemente o meno. Questa ampia introduzione e speculazione, però, non vuol rimanere una critica buttata in modo casuale, ma ha un senso soprattutto nei  mesi pre elettorali. Il momento del voto popolare, infatti, è una delle tante dimostrazioni di ignoranza (popolare) volte a sostenere la legge del più fesso. Perché?

Continua a leggere