UNA REPUBBLICA FONDATA SUL POPULISMO

Standard

articolo ricca elezioni.jpg“Oggi per noi inizia la Terza Repubblica e la Terza sarà finalmente quella dei cittadini italiani”. Con queste parole, Luigi Di Maio, uno dei grandi vincitori della nuova tornata elettorale, ha aperto quella che sembra una rinnovata stagione politica.

Parevano elezioni stantie che avrebbe consegnato agli elettori la foto di un paese spaccato esattamente in tre parti ma, contro ogni previsioni, i risultati sono stati sorprendenti e hanno spiazzato tutti i commentatori politici. Il primo dato Continua a leggere

ROMANZO ELETTORALE

Standard

L’idea fu de Il Cavaliere. Li riunì tutti a casa sua una Domenica per discutere della sua fissazione. C’erano anche Il Padano e La Borgatara. Il Cavaliere gli illustrò la sua idea, quella di unire le rispettive batterie e mettersi in società insieme per dare vita ad “una cosa in grande, un progetto comune”. La “stecca para per tutti” si aggirava intorno al 15%.  Gli disse anche che quello poteva essere il momento per prendersi Roma, e per prendersela ora prima che lo facesse qualcun altro. Ma a Roma in quel tempo aveva governato per un po’ Il Toscanaccio. Continua a leggere

Previsione del sismografo dei moderati

Standard

L’area centrista della politica italiana può essere paragonata ad un sismografo: come lo strumento registra le scosse telluriche, così “i moderati” sono sensibili alle scosse politiche che modificano gli equilibri del paese. Questa caratteristica  permette agli ex-democristiani di spostarsi, in sede pre-elettorale, da destra verso sinistra o viceversa e riuscire sempre a fare parte della coalizione di governo. La formazione della sedicente “Quarta gamba centrista” del centrodestra pertanto potrebbe essere qualcosa di più di un indizio sul futuro trionfatore delle prossime elezioni. Idea di QuagliarelloNoi con l’Italia di Lupi e Zanetti e l’UDC di Cesa  già si preparano a salire sul carro del futuro vincitore. Continua a leggere