Jacques Foccart, il fondatore della Françafrique

Standard

Il 1958 per la Francia è notoriamente un anno di svolta. Sotto l’impulso di Charles De Gaulle, venne promulgata una nuova Costituzione che trasformava lo Stato francese in un sistema semipresidenziale: è la nascita dell’odierna Quinta Repubblica. Oltre a cambiare la forma di governo, la nuova carta costituzionale doveva porre un freno al processo di disgregazione dell’Impero coloniale francese, iniziato in Indocina con la disastrosa sconfitta di Dien Bien Phu nel 1954 e continuato con lo scoppio della Guerra d’Algeria. Continua a leggere

DA “RITORNO AL FUTURO” ALLE PRIMARIE: L’ANNUS HORRIBILIS DEL PD

Standard

PartitoDemocratico-LogoSolo qualche mese fa, dal palco del Wired Next Fest di Firenze, Enrico Mentana esprimeva le sue perplessità sulla mancanza di una vera opposizione al governo gialloverde, descrivendo questo assetto come una “Democratura”, l’egemonia della maggioranza. I responsabili, a suo dire, sarebbero PD e Forza Italia, troppo divisi e Continua a leggere

Il sogno di un “Esercito Europeo”

Standard

Quanto è suggestiva l’idea di un Esercito Europeo?

Non scorre lungo le vostre schiene un piccolo brivido (di piacere o di dispiacere, questo è soggettivo) nel sapere che Italiani, Francesi, Polacchi, Tedeschi, Croati, Bulgari, Spagnoli possano combattere fianco a fianco con uniformi europee, difendendo principi e valori comuni od operando in teatri vitali in giro per il mondo? A me personalmente si, se si pensa che 70 anni fa buona parte degli eserciti dei singoli Stati Europei marciava l’uno contro l’altro per il predominio del suolo del Vecchio Continente. In 70 anni ne son successe di tutti i colori. La Germania divisa è stata denazificata, la Francia occupata ha assunto il ruolo di vincitrice, con un colpo intelligente propagandistico del Generale De Gaulle, l’Italia si è inserita nel blocco occidentale e più di tutte, assieme alla fondazione del sogno europeo che oggi chiamiamo Unione, è caduta l’Unione Sovietica. Voler ripercorrere 70 anni di storia globale e tracciarne un profilo esaustivo è pressoché impossibile, ma oggigiorno è fondamentale ricordare che l’Europa Occidentale, dopo la Seconda Guerra Mondiale, è entrata a tutti gli effetti in quel mondo liberal democratico che noi chiamiamo Occidente. Continua a leggere

#OTTIMISMO INTELLIGENTE:UN MONDO SENZA AFFAMATI

Standard

Secondo il rapporto pubblicato dalle Nazioni Unite a settembre 2018, nel 2017 ben 821 milioni di persone nel mondo hanno sofferto la fame. Si tratta dell’11% della popolazione mondiale, una cifra superiore alla popolazione dell’intera Europa, che di abitanti ne ha 743 milioni. Insomma, un numero enorme. In aggiunta, tale numero, negli ultimi anni, è aumentato in tutte le regioni del mondo ad esclusione di Nord America ed Europa. Come si suol dire, “piove sul bagnato”. Continua a leggere

#OTTIMISMO INTELLIGENTE, VERSO LA FINE DELLA POVERTA

Standard

I numeri dell’Istat usciti pochi mesi fa hanno certificato una situazione a tinte fosche circa la deprivazione materiale in Italia: sono infatti oltre 5 milioni gli abitanti dello Stivale che nel 2017 hanno versato in una situazione di povertà assoluta, il numero più alto dal 2005, anno in cui ha inizio questa serie storica. Una situazione sicuramente preoccupante, che però  è in palese contrasto con la situazione planetaria, dove si stanno registrando enormi miglioramenti. Continua a leggere