Spazio Politico a DiSabato.” Shoah Party? I genitori stiano attenti”

Spazio Politico a DiSabato.” Shoah Party? I genitori stiano attenti”

Lo scorso sabato 19 ottobre, Spazio Politico torna a Radio Siena Tv con il nostro Andrea Marrocchesi , ospiti della trasmissione “Di Sabato”, per commentare assieme all’ex sindaco di Siena Pierluigi Piccini, ora consigliere comunale di “Per Siena”, e al Consigliere Regionale della Toscana Stefano Scaramelli(PD). Svariate sono state le tematiche, a partire dalle drammatiche rivelazioni sulla chat “The Shoah Party“, caso di livello nazionale scaturito dalla denuncia di una madre senese, al dibattito televisivo Salvini-Renzi, all’annosa questione della burocrazia.

Intervistato sulla chat degli orrori, Marrocchesi ha spiegato che, se da una parte vada accettato il fatto di vivere nell’epoca dei social,  è assolutamente fondamentale educare i bambini “nativi digitali” ad utilizzare questi strumenti in modo adeguato, e gli educatori non possono essere altro che la scuola ma, soprattutto, la famiglia, all’interno della quale capita spesso che anche i genitori siano vittime delle lusinghe tecnologiche.

Interpellato poi sul dibattito all’interno degli studi di Porta a Porta, Marrocchesi ha asserito come esso sia stato incentrato non tanto sui contenuti ma sulla necessità, da parte di entrambi, di far tornare l’attenzione dell’opinione pubblica su di loro, Renzi per lanciare il suo nuovo movimento “Italia Viva” e Salvini per riprendersi dalla rottura di governo da lui determinata ad agosto. Obiettivo condiviso e, si può dire, per ora riuscito.

Per finire, sul tema della burocrazia: “Secondo la CGIA di Mestre la burocrazia ci costa 200 miliardi all’anno, il doppio rispetto ai 100 dell’evasione e del sommerso. Tuttavia, gli ultimi 30 anni, a partire dalla legge 241/90 fino al D.lgs 33/2013 sulla trasparenza e ora la fatturazione elettronica sono stati all’insegna della semplificazione, o almeno del tentativo di raggiungerla. Voglio quindi essere ottimista alla luce di questi sforzi del legislatore”.

La Redazione

SpazioPolitico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *