Sergio Mattarella, baluardo della scienza contro i deliri no-vax

Sergio Mattarella, baluardo della scienza contro i deliri no-vax

Le vaccinazioni sono state “una sorta di referendum”, che in Italia “vede 9 a 1 a vantaggio della scienza”.

Al presidente della Repubblica Sergio Mattarella sono bastate poche righe, lette durante il suo intervento all’inaugurazione dell’anno accademico de La Sapienza di Roma, per smontare mesi e mesi di propaganda contro i vaccini.

“Fare le vaccinazioni non è stato soltanto lo strumento che ci ha difeso -ha puntualizzato, ci ha salvato letteralmente. Ci sta consentendo, in questa violenta quarta ondata del contagio del covid – che sta mettendo in grande difficoltà anche grandi Paesi tradizionalmente ben organizzati – di contenerne l’offensiva, i danni e i pericoli”

Forse non ci rendiamo conto: Mattarella è il un baluardo del mondo scientifico contro le angherie di quelli che gridano al “siero genico sperimentale“.

Da Capo dello Stato si è fatto alfiere di un’Italia che vuole ripartire e lasciarsi dietro la pandemia, “all’avanguardia nella considerazione positiva della comunità internazionale” grazie al vaccino. Il presidente della Repubblica è stato lo scudo di un ricerca che per lui “non si deve limitare alle emergenze ma che, anche per prevenire quel che potrebbe avvenire in futuro, deve diventare strutturale”

“Il periodo di sottovalutazione del peso del ruolo della scienza mi pare, quantomeno in Italia, chiuso fra parentesi, dopo l’esperienza di questa emergenza che abbiamo attraversato, che a tutti ha fatto percepire il valore, l’importanza, l’indispensabile credito da conferire alla scienza”. Così si era invece rivolto al Nobel per la Fisica e docente de La Sapienza Giorgio Parisi.

“Ci hanno lusingato molto le sue parole in difesa della scienza, professate senza indugi in una fase così complessa”, lo aveva ringraziato così il Rettore dell’Università di Siena Francesco Frati all’inaugurazione del nuovo accademico dell’ateneo toscano. Parole che faccio mie e che dovrebbero essere di ogni cittadino.

Marco Crimi

Giornalista, senese, laureato in Scienze Politiche, collaboro con un giornale e con un'agenzia di stampa. Ogni tanto scrivo per passione

Commenta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: