Caro no-mask se ti ammali le cure le paghi tu, ci stai?

Caro no-mask se ti ammali le cure le paghi tu, ci stai?

Caro “no mask” pensi che esista una dittatura sanitaria? Non ti vuoi mettere il dispositivo di protezione? Crei assembramenti e non rispetti le misure anti-contagio? Sei liberissimo di farlo, a patto che poi non tocchi a me spendere anche per le tue cure in un ospedale pubblico con le mie tasse.

Se già la mia libertà di non ammalarmi e di non contagiare le altre persone deve essere compromessa dalla tua irresponsabilità, almeno non voglio che questa gravi nelle mie tasche.

Questa mi sembra l’unica possibilità di trattativa con questo tipo di cittadini, quelli che il covid è “l’emergenza inventata” o che – pagati tra l’altro dai contribuenti italiani per occupare una sedia in Parlamento… – in piazza San Giovanni indossano un casco e vanno dicendo che “la possibilità di morire di coronavirus è minore di quella di morire per un asteroide”.

Ecco siccome le nostre posizioni mi sembrano totalmente inconciliabili e siccome il tentativo di convincerti su una cosa che è un’ovvietà mi sembra impossibile ti propongo un patto: fai quello che vuoi ma se ti ammali ti curi con i tuoi soldi.

La parlamentare Sara Cunial che si protegge dai meteoriti alla manifestazione di ieri in piazza San Giovanni

Foto di copertina: Corriere Tv

Marco Crimi

Senese, laureato in Scienze Politiche, collaboro con un giornale e scrivo per passione

Commenta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: