No, i decreti Sicurezza di Salvini non sono stati cancellati

No, i decreti Sicurezza di Salvini non sono stati cancellati

La prima cosa che faccio ogni mattina è guardare Twitter, spesso direttamente dal letto. Vedo le notizie, leggo spunti e mi sveglio dal torpore della notte. Ho ancora un po’ di sonno, ma leggo che sono stati cancellati i decreti Sicurezza sull’immigrazione di Matteo Salvini, ex ministro dell’Interno. Penso: beh, è una notizia.

Incipit di Giornata

Mi trascino in cucina per fare colazione. Il mio coinquilino sta guardando Agorà su Rai3. Anche lì parlano dei decreti Salvini appena cancellati. Essendo Rai3 non viene persa l’occasione per celebrare questa “grande vittoria” del Pd. Ancora assonnato penso: si dai, è una notizia.

I titoli spesso sono ingannevoli

Prendo la metropolitana per andare in redazione. Comincio a sfogliare le app del Corriere della Sera, Repubblica e TgCom24. Dominano le news sul nuovo Dpcm anti-Covid e i decreti Sicurezza. Lì mi riprendo un attimo. Fermi tutti. Siamo alle solite: non si perde mai occasione per poter dire di aver “sconfitto Salvini”, anche se non è vero. Anche stavolta c’è poco da sventolare. Prima cosa: i decreti in questione non sono i “decreti Salvini”. Sono i decreti Sicurezza – sull’immigrazione -, approvati in toto dal vecchio governo gialloverde. Il 50% dell’attuale esecutivo, tra l’altro. Secondo: questi decreti sono stati modificati, non cancellati. Non c’è stata un’abrogazione, l’impianto normativo resta.

Mi incuriosisco. Guardo le modifiche. Sostanzialmente leggo che la protezione umanitaria è diventata ora protezione ‘speciale’. Il precedente decreto, “quello di Salvini”, eliminava i permessi di soggiorno per ragioni umanitarie. Questo li reintroduce.

Modifiche ai decreti sicurezza

Si torna poi all’accoglienza inclusiva. Prima era riservata solo a chi aveva già una forma di protezione, ora è anche per i richiedenti asilo. Vengono inoltre accorciati di un anno i tempi tecnici per richiedere la cittadinanza. Prima erano di 2 anni, con Salvini sono diventati 4, ora sono 3. Infine, vengono diminuite le multe alle Ong che trasportano migranti in mare. Con il precedente decreto si poteva arrivare a sanzioni fino a un milione di euro con confisca della nave, ora le contravvenzioni non possono superare i 50mila. E gli scafisti devono avvertire le autorità quando entrano in acque italiane.

Niente cancellazione, solo una dieta light

Matteo Salvini, leader della Lega e promotore dei Decreti Sicurezza

Quindi, riassumendo. Il decreto Sicurezza “di Salvini” era un cocktail molto pesante, che è stato semplicemente alleggerito. Gli ingredienti sono gli stessi, ma in quantità minore. Di sicuro non è un nuovo drink che ha eliminato il vecchio. Ma ormai dire “cancellato Salvini” fa più figo che dire “modificato Salvini”.

Contro il Populismo? Il Populismo

E allora: qual è quel Paese dove si dice di combattere il populismo con altro populismo? E se proprio vogliamo: qual è quel Paese che durante la pandemia Covid inasprisce le multe ai propri cittadini se veicolano il contagio, ma diminuisce le sanzioni a chi porta persone – potenzialmente positive – da fuori?

Niccolò Bellugi

Senese, laureato in Scienze Politiche. Da toscano capita che aspiri qualche consonante, ma sulla "c" ci tengo particolarmente: Niccolò, non Nicolò. La mia è una sfida: mascherare il mio dialetto originario per fare il giornalista in televisione o in radio. Ma tutto sommato va bene anche un giornale, lì non ho cadenze di cui preoccuparmi.

Commenta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: