IN DIFESA DEL PIL

Standard

“Se oggi vado con voi a mangiare dal Mcdonald e poi faccio sesso con una prostituta il Pil cresce. Se invece mangio a casa e faccio l’amore con mia moglie il Pil non cresce.”

È con questa battuta che Lorenzo Fioramonti, candidato in pectore al Ministero dello Sviluppo Economico dei 5 stelle, alcune settimane fa aveva illustrato tutta la sua diffidenza verso l’indicatore economico per eccellenza. Continua a leggere

ALFIE EVANS E LA GIUSTIZIA SENZA VERGOGNA

Standard

Come accaduto con Charlie Gard la scorsa estate, anche la vicenda del piccolo Alfie Evans ha fatto il giro del mondo, generando un’ondata di sostegno e coinvolgimento  emotivo con pochi uguali da parte di milioni di persone verso i genitori del piccolo di 2 anni, afflitto da una malattia neurodegenerativa tanto grave quanto rara. Continua a leggere

ORBAN: AMATO,ODIATO, MAI IGNORATO

Standard

Le elezioni di ieri in Ungheria hanno segnato una vittoria schiacciante per il premier in carica Viktor Orban, che ha conquistato il suo quarto mandato alla guida del paese ed il terzo consecutivo dal 2010. Il partito di Orban, Fidesz, ha infatti conquistato il 49% dei voti, ed anche l’affluenza alle urne è stata particolarmente elevata, altro fattore che aumenta la legittimazione ed il prestigio del “Putin ungherese” in patria ed anche all’estero. Continua a leggere

LE LEZIONI DI CAMBRIDGE ANALYTICA

Standard

Negli ultimi giorni, il caso  di Cambridge Analytica ha fatto il giro del mondo ed anche noi ragazzi di Spazio Politico abbiamo deciso di trattare la vicenda.

In questo articolo ,però, a dispetto del titolo non ci occuperemo di trattare la vicenda intrinseca, sulla quale sono già stati impiegati fiumi d’inchiostro e di parole: cercheremo invece di sviluppare una riflessione su ciò che ha rappresentato e sta rappresentando questa vicenda. Continua a leggere

VIA FANI 40 ANNI DOPO

Standard

Oggi, 16 marzo 2018, ricorre il 40esimo anniversario dal rapimento dell’allora Presidente della Democrazia Cristiana, Aldo Moro, ad opera delle Brigate Rosse. Come è noto, Moro verrà tenuto in ostaggio dei brigatisti per 55 interminabili giorni, al termine dei quali, il 9 maggio 1978, il suo corpo senza vita verrà trovato nel bagagliaio di una Renault in via Michelangelo Caetani. Continua a leggere

LE RINNOVABILI NEMICHE DELL’AMBIENTE

Standard

Mancano ormai poco più di due settimane alle elezioni politiche del 4 marzo, ed inevitabilmente sono numerosissimi i temi sui quali le principali forze politiche in campo dibattono per ottenere i maggiori consensi: dalla tassazione all’immigrazione, dalla sicurezza alle pensioni, dalla sanità al debito pubblico. Vi è, tuttavia, una  questione tanto importante quanto poco considerata nell’attuale arena politica: la politica energetica.    Continua a leggere