LA RINASCI(MENTO)TA DI GIULIO TREMONTI E VITTORIO SGARBI

Standard

Il titolo dell’articolo è senz’altro ingannevole. Si, perché in realtà l’iracondo critico d’arte ed il colto professore, ex ministro dell’economia con Berlusconi, sono attivissimi e vivissimi. La rinascita di cui si parla è quella che i due vorrebbero iniettare nelle vene della nostra povera e malata Italia. Da qualche mese infatti Vittorio Sgarbi e Giulio Tremonti hanno dato vita ad un movimento politico e culturale il cui nome è tutto un programma: Rinascimento. Naturalmente i due fondatori ricoprono all’interno di tale “partito”, due ruoli completamente diversi: Sgarbi fa la parte del megafono televisivo, che da anni ormai si sgola contro capre, grillini, falchi, colombe e animali vari per far capire che non si può progettare nulla nel Bel Paese che non abbia a che fare con l’arte. Sarebbe come se il Governatore delle Maldive ignorasse di essere al mare, è solito ripetere Sgarbi riferendosi al rapporto malsano che la politica italica nel suo complesso, ha con il mondo della cultura.

Ruolo tanto bizzarro quanto originale, è quello del potentissimo ex ministro Tremonti. L’ex componente dei “Reviglio Boys” infatti ricopre la carica del convertito. Proprio così, convertito rispetto alla famosa frase che la storiografia ufficiale e ufficiosa gli ha attribuito: Con la cultura non si mangia! Tremonti tuttavia ha sempre detto di non aver mai pronunciato quella funesta locuzione, forse però anche l’austero economista  esperto di numeri e di spread si è reso conto dell’importanza di difendere la bellezza artistica e paesaggistica che da nord a sud, viene quotidianamente sottoposta a stupri inaccettabili. Il programma e le idee che Rinascimento porta avanti si rifanno palesemente a quel periodo storico che si sviluppò nella città toscana di Firenze e che segnò di fatto la fine del Medioevo e l’inizio della modernità.  Sgarbi particolarmente, nel presentare in tutte le reti televisive che lo ospitano la sua ultima creatura politica, divulga con tutta la sua caratterizzante veemenza la sua teoria. Egli ritiene che oggi viviamo in una realtà neo-medioevale che ha completamente smarrito quelli che sono i veri valori. Come dargli torto? Siamo una società immersa in una crisi epocale, soffocata e schiacciata dal mondo consumistico e selvaggio del “Far Web” , per citare un interessantissimo libro di Matteo Grandi,  una società completamente sradicata che corre vorticosamente senza meta, dove il mantra unilaterale di sedicente destra e sinistra è quello della velocità, della dinamicità, del cambiamento. Il tutto però condito da mancanza di visione, di progettualità, di idee. Il neonato movimento o Rinascimento 2.0 tanto per essere moderni, a questo deserto programmatico e soprattutto culturale, tenta di apportare il suo progetto. Quello di ripartire dalla nostra ricchezza più grande, ovvero la civiltà, l’arte. Perché, se è vero che la crisi che stiamo vivendo è epocale, è altrettanto vero che per uscirne è necessario uno sguardo epocale e nulla è più eterno e senza tempo della bellezza. Molte sono state le vite politiche dei due paladini della cultura, entrambi condividono, avendo ricoperto ruoli diversi, l’illusione di aver creduto alla rivoluzione liberale promessa da Silvio Berlusconi. Vediamo come proseguirà la vita della loro ultima startup politica. Le ambizioni non sono piccole, Sgarbi ha detto che con Tremonti al suo fianco farà tre volte Monti. Visto e considerato che la coalizione dell’altro professore alle uniche elezioni a cui ha partecipato, febbraio 2013, ha raggiunto alla Camera il 10% ed al Senato il 9%, Rinascimento avrà un brillante avvenire. Sinceramente me lo auguro.

LORENZO MARRETTI  

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...